Inter…Candreva…Inter…

Leggo dalla Gazzetta, il giornale rosa, che: Candreva paga la retta ai poveri, torna la mensa per la bimba esclusa.

Alla bambina di Minerbe (Verona) venivano serviti tonno e crackers perché i genitori non potevano versare il pagamento per i pasti: a lei e agli altri piccoli non abbienti del paese ha pensato il centrocampista nerazzurro.

Che dire.
Vale sempre:

Nascerà qui al ristorante L’orologio, ritrovo di artisti, e sarà per sempre una squadra di grande talento. Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo d’oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perché noi siamo fratelli del mondo.
Milano, 9 marzo 1908

Il capitano:

Hanno scelto per noi i colori del cielo e della notte. Era la sera del 9 marzo 1908, erano poco più di quaranta. Oggi siamo milioni.
(Giacinto Facchetti)

Think different.